Bea

  • Autore: Mick Gordon
  • Con: Clara Galante, Sena Lippi , Daniele Ronco
  • Traduzione: Francesco Scarrone
  • Costumi: Roberta Vacchetta
  • Regia: Marco Lorenzi
  • Genere: drammatico

Presentazione

Vivere è un privilegio, è la forza con la quale ogni essere vivente si fa spazio sulla Terra .
Per natura si è portati a vivere concentrandosi sul presente, proiettandosi verso il futuro.
Ma cosa succede quando cambiano le carte in tavola e ci si trova impossibilitati a continuare la meravigliosa corsa della propria esistenza?
Se la vita continua ma le condizioni non garantiscono la dignità della vita, quale scelta prendere?
L’uomo è forse l’unico essere vivente a chiederselo.
Se la vita prevede una trasformazione allora perché stare aggrappati fino all’ultimo, anche quando non la si può più vivere in maniera indipendente e autonoma?
Dove la coscienza non arriva sorgono paure, pensieri e parole.
Nella partita della vita forse merita giocarsi al meglio le proprie carte.

Guarda il trailer

cronistoria

scheda tecnica

cast

Marco Lorenzi – regista

(Roma, 1983) si diploma come attore presso la Scuola del Teatro Stabile di Torino nel 2006, diretta all’epoca da Mauro Avogadro. Presso l’accademia segue durante il triennio le lezioni di Mauro Avogadro (recitazione), Maria Consagra (movimento Laban Bartenieff), Emanuele De Checchi (voce), MariseFlach (mimo), Claudia Giannotti (recitazione), Nikolaj Karpov (acrobatica), Marco Merlini (acrobatica), Bruce Myers, Franca Nuti (recitazione), Germana Pasquero (dizione). Nel 2006 Bruce Myers lo sceglie come Romeo per lo spettacolo di fine corso “Romeo e Giulietta” e come attore per affiancarlo nello spettacolo “Il Grande Inquisitore” diretto da Peter Brook. Approfondisce la sua formazione frequentando seminari diretti da Lilo Baur, Valerio Binasco, Peter Clough, Nicole Kehrberg, Kristin Linklater e molti altri appuntamenti diretti da Bruce Myers che rimane sempre un punto di | 4 | Bea

riferimento sia per la creazione degli spettacoli sia nella pedagogia che intraprende nel tempo. Dal 2006 è attore professionista in spettacoli di Mauro Avogadro, Pietro Carriglio, Eleonora Danco, Claudio Di Scanno, Roberto Guicciardini, Uli Jackle, Antonio Latella, Claudio Longhi, Eleonora Moro, Eleonora Pippo.

 

Clara Galante

Si diploma all’Accademia Nazionale D’Arte Drammatica Silvio D’Amico nel 1991 con una regia di Andrea Camilleri.
Dopo il perfezionamento del quarto anno a Cracovia all’Istituto Nazionale d’Arte Drammatica diretto da Jerzy Stuhr e successivamente l’Istituto Europeo del Teatro a San Miniato, studia con importanti registi del panorama teatrale europeo. Frequenta le Masterclass di regia col regista Peter Brook presso il Piccolo Teatro di Milano ed inizia la sua intensa ed apprezzata attività professionale spaziando dalla musica al teatro e alla poesia.

Dal 2013 è docente all’Accademia Nazionale D’Arte Drammatica Silvio D’ Amico. A Parigi avvia il ciclo di Atelier di recitazione presso L’Istituto di Cultura Italiano a Parigi dove debutta con la performance “Indizi Terrestri” dedicato all’ opera di Marina Cvetaeva. Per dieci anni ha collaborato con l’attore Bruce Myers della Royal Shakespeare Company con il quale ha insegnato alla Scuola del Teatro Stabile di Torino e in altre importanti realtà di formazione.
Tra i registi con i quali ha lavorato, ricordiamo Luca Ronconi, Federico Tiezzi, Vittorio Gassman, Roberto Guicciardini, Giorgio Pressburger, Augustie Humet, Maurizio Panici, Michele Placido, Alberto Di Stasio, Marco Carniti, Gigi Proietti, Giorgio Albertazzi, Walter Le Moli, Marco Bellocchio, Daniele Salvo, Paolo Magelli, Nicola Russo.
Recita, tra gli altri, nei Teatri Antichi di Segesta, Siracusa, Lione, Pompei e Cipro. Tra le collaborazioni più significative c’è quella con la Biennale d’Arte “Performa ” debuttando a New York nella performance “Girl Machine”, alla Columbia University, dopo una lunga residenza artistica al Watermill Center a Long Island, del regista americano Bob Wilson.

 

Sena Lippi

(Pistoia, 1988) Prima del diploma alla Scuola di Teatro di Bologna “Alessandra Galante Garrone”, partecipa a numerose performance e collaborazioni site-specific con, tra gli altri, Teatrino Giullare e il Grotowski Institute of Wrozlaw presso il Teatro San Leonardo di Bologna. Dopo il diploma accademico, conseguito nel 2011, instaura una proficua collaborazione con la regista Renata Palminilelo, dalla quale viene diretta in “Maros-gelo” (2011), “La Tragedia di Riccardo III” (2016) e che assiste alla regia negli spettacoli della Compagnia dei Ragazzi del Teatro Manzoni di Pistoia: “Risveglio di primavera – I | 5 | Bea

e II movimento” (2018). Parallelamente, partecipa al Progetto di Fabbrica Europa guidato da Michael Marmarinos (Theseum Ensamble di Atene) , Fadhel Jaibi e Kais Rostom (Teatro Nazionale di Tunisi) e alla Masterclass con Antonio Latella alla Biennale 2017. Nel 2018 è nel cast dell’ “Eracle” di Euripide/Ieranò, regia Emma Dante, produzione Fondazione Inda – Teatro greco di Siracusa, nel ruolo del figlio di Eracle.

Per ben cinque stagioni, dal 2012 al 2017, va in scena con “La Peggiore”, drammaturgia originale e collettiva coordinata da Donatella Diamanti, regia Fabrizio Cassanelli, prodotta da “La città del Teatro” di Cascina – Teatro Stabile di Innovazione, grazie alla quale vince l’Eolo Award alla miglior drammaturgia teatro giovani e ragazzi.