Stagione teatrale 2014 2015 Orbassano

Quest’ anno a Orbassano facciamo poker.
Quattro anni di: presenza sul territorio, organizzazione della stagione teatrale, laboratori nelle scuole, interventi istituzionali in occasione delle più signi­ficative manifestazioni cittadine. In città, ormai, ci sentiamo a casa.

Per il 2016/17, nonostante le difficoltà che ci circondano, rinnoviamo il nostro impegno a offrire cultura a 360°. Crediamo sia fondamentale continuare a combattere contro l’isolamento sociale, la perdita di valori, l’odio dilagante. La cultura è uno dei cardini che permette a una comunità di rimanere coesa, che permette di riconoscere e riconoscersi. Non vediamo l’ora di ripartire. Da parte nostra, la promessa di garantire un ulteriore innalzamento del livello artistico assieme ad una migliore organizzazione e comunicazione. La cordialità sarà quella di sempre, dalla vendita dei biglietti fatta dalla cara amica Teresa di “Profumi&Profumi”, alla preziosa collaborazione con il “Cesar Cafè”, che ci aiuterà a organizzare la novità del dopoteatro. Vi ricordo in­fine che potete sempre trovare Mulino ad Arte tra i meravigliosi gusti di “Piero Gelateria Artigianale” e nel menù della pizzeria “Il Sagittario”.
Tutti gli ingredienti per un’ottima annata ci sono; non mi resta che augurarvi buon Live show e buona vita a tutti. Il Teatro è vita, godiamocela dunque… a teatro!

Daniele Ronco
direttore artistico

biglietti

intero 10 €

 

ridotto 8 €

Under 18, Over 65, disabili
Tessere: CRAL, Sonic, Jaqulè, Apothema, Radio Agorà 21, S.P.M.S.
Abbonati Live Show Cumiana

ridotto 5 €

Soci Mulino ad Arte
Associazioni: gruppi da 5 o più persone – prenotazione obbligatoria –

ridotto 1 €

Operatore

abbonamenti

stagione completa  70€

11 spettacoli

carnet  35€

5 spettacoli a scelta

informazioni e prenotazioni

Teatro Sandro Pertini

via Mulini 1, Orbassano, Torino

 

370 3259263

info@mulinoadarte.com

 

prevendite di biglietti e abbonamenti

Profumi&Profumi  via Roma 42, Orbassano
tel.: 011 9002240

Apertura cassa ore 20.15
L’organizzazione si riserva il diritto, in qualsiasi momento, di sostituire spettacoli che, per cause di forza maggiore, non potessero essere rappresentati
La mancata presenza allo spettacolo non dà alcun diritto al rimborso

Openday del Teatro

di Mulino ad Arte, Città di Orbassano

"animazione" in Piazza

24 Settembre 2016 H 15-19

INGRESSO GRATUITO

dalle 15.00 alle 19.00: animazione in Piazza Re Umberto  

Torna l’Openday del Teatro in Piazza Re Umberto I! Le associazioni culturali che operano sul territorio offriranno un assaggio della loro proposta culturale; intrattenimento a 360° che vedrà protagonisti, oltre a Mulino ad Arte: Sonic, Jaqulè, Parrocchia San Giovanni Battista, Eco del Chisone, Società Popolare di Mutuo Soccorso, Accademia Spazio Arte.
Parallelamente all’animazione del pomeriggio, presso lo stand di Mulino ad Arte sarà possibile prenotare i biglietti e gli abbonamenti della nuova stagione teatrale Live Show Orbassano 2016/2017.
L’Openday del Teatro è una iniziativa patrocinata da Città di Orbassano.


Les jumeaux

di Daniele Ronco

Mulino ad Arte

14 e 15 Ottobre 2016 H 21, Teatro Pertini

“Les jumeaux” è uno spettacolo surreale, poetico e comico allo stesso tempo. Due fisarmonicisti gemelli raccontano con la musica e tanta magia la loro straordinaria (e vera) avventura di artisti di strada in giro per il mondo, quando avevano appena 17 anni. Sulle spalle portavano una fisarmonica e in tasca solo un sogno: vivere di musica. Dopo quindici anni i gemelli (les jumeaux) si ritrovano, uno musicista ormai di livello internazionale (Davide), l’altro filosofo e amante del teatro (Mauro), per portare sul palco lo spezzone più bello della loro vita insieme: il viaggio come artisti di strada in giro per il mondo. Due carismi che finalmente s’incontrano sotto la regia di Daniele Ronco per suonare ancora una volta il loro sogno. Si spazia dal musette francese delle giostre in legno con i cavalli ai tanghi appassionati di Piazzolla, passando inevitabilmente per lo swing e il gitano. Uno spettacolo che non vi farà stare fermi, ricco di colpi di scena.

di Daniele Ronco
regia Daniele Ronco
con Davide e Mauro Borra
elementi di scena Lorenzo Rota, Lucio Lucà
musiche di Piaf, Piazzolla, Mozart, Rossini, Brahms
light designer Marco Testa
fonica Alberto Santoru

durata 75′

A seguire: After spettacolo enogastronomico curato dal Cesar Cafè.


Il mercante di monologhi

di Matthias Martelli

Matthias Martelli // Matteo Castellan

28 Ottobre 2016 H 21, Teatro Pertini

Uno spettacolo satirico, divertente e poetico, che mira a recuperare la tradizione del teatro popolare, quella che affonda le sue radici nei giullari medievali per arrivare fino a Dario Fo.
Matthias Martelli si presenta al pubblico come un vero e proprio giullare contemporaneo: un Mercante che, accompagnato dal suo antico carretto di legno rigonfio di vestiti e dalle note del maestro Castellan, mette in vendita una merce speciale, surreale quanto necessaria: Monologhi. E così giacche e cappelli, una volta indossati, diventano protagonisti della scena dando vita a una galleria di “mostri contemporanei”: dal politico al professore di antropologia, dal cantante Rods all’esilarante Don Iphon, predicatore delle nuove tecnologie, fino al delirio finale in cui il Mercante si trasformerà in pochi minuti in una moltitudine di personaggi.

con Matthias Martelli
musica dal vivo Matteo Castellan
regia Domenico Lannutti

durata 75’


Il comico vegano

di Manuel Negro

Manuel Negro

11 Novembre 2016 H 21, Teatro Pertini

Oltre a calcare il palcoscenico, Manuel Negro è autore di testi per il cabaret, la televisione e la radio e per molti comici nazionali (Striscia la notizia, Sogno Comico, RidiRadio, RidiTV, RidiRadio- Show, Beppe Braida, Franco Neri, Antonello Costa, Marco&Mauro) ed è anche ideatore e autore di intrattenimenti su misura per animare convention ed eventi. All’attività di interprete e autore, si aggiunge quella di conduttore televisivo e radiofonico e quella di formatore e insegnante di scrittura comica e cabaret.
“Una vita da Vegano”, attraverso battute fulminanti e situazioni comiche di vita quotidiana, racconta la vita di un vegano in un mondo di onnivori. Dalla convivenza con una _danzata onnivora alle domande esistenziali vegane. Dagli sfottò degli amici al rapporto con i genitori e i parenti meridionali (che sono in lutto perché hanno scoperto di avere un vegano in famiglia!).
Insomma, un viaggio tragicomico nella quotidianità di un vegano che cerca di sopravvivere agli attacchi della vita!

di e con Manuel Negro

durata 75’

A seguire: After spettacolo gastronomico curato da Pasticceria Jerry.


Due fratelli

di Fausto Paravidino

Mulino ad Arte

27 Novembre 2016 H 21, Teatro Pertini

in occasione della “Giornata internazionale contro la violenza sulle donne”

Italia,1998.
Boris e Lev sono due fratelli che convivono in un angusto appartamento-cucina assieme ad Erika, una ragazza incontrata per caso. I tre vivono come segregati nella loro tana, emarginati da qualsiasi forma di vita sociale e solo i due fratelli mantengono un contatto con il mondo esterno grazie ad una corrispondenza con loro madre fatta di cassette vocali; cassette che Lev e Boris costellano di bugie per tenerle nascosta la loro malata quotidianità. Erika confessa all’amante Lev di non desiderarlo più e lui precipita in una indelebile sofferenza amorosa. La storia di “Due fratelli”, che l’autore Fausto Paravidino definisce tragedia da camera in 53 giorni, pare non esserci.
La si scopre, in maniera quasi voyeuristica, con la morbosa curiosità di chi spia all’interno di un microcosmo che fa di tutto per difendersi dal mondo esterno.

con Costanza M. Frola, Jacopo Trebbi, Daniele Ronco
e con la straordinaria partecipazione in voce di Laura Curino
scenografia Lorenzo Rota
musiche originali Mattia Balboni
regia Riccardo Bellandi

durata 75’


Mindshock - nessuna scelta è libera

di Marco Berry

Marco Berry

15 Dicembre 2016 H 21, Teatro Pertini

Il nuovo show teatrale dell’ex iena, conduttore di “Mistero”, “Invincibili”, “Inarrestabili” e tanti altri famosi programmi televisivi.
“Dopo oltre dieci anni di studi e ricerche”, sottolinea Berry, “con l’aiuto di una equipe di psicologi, neuropsichiatri, formatori ed esperti di comunicazione, ho messo a punto Mindschock, che è la spettacolarizzazione di tutte le tecniche utilizzate da pubblicitari, grandi venditori, sette religiose, politici e multinazionali per condizionare una scelta”. Mindshock svela tutti questi meccanismi e, in fondo, insegna anche come difendersi dai messaggi dei persuasori occulti.
Adatto a tutte le età, è una divertente e completa immersione nel mondo della comunicazione.

di e con Marco Berry

durata 100’

A seguire: After spettacolo enogastronomico curato dal Cesar Cafè e Marco Vacchieri Pasticciere


Attenti al gorilla! vol. 2 - omaggio a De André

di Carlo Roncaglia, Enrico De Lotto

Accademia dei Folli

12 Gennaio 2017 H 21, Teatro Pertini

L’attesissimo secondo capitolo dell’omaggio al grande cantautore genovese proposto dalla compagnia di musica-teatro torinese. Una serata all’insegna della musica e delle parole di Faber, ricca di fascino e poesia. Una nuova scaletta, pensata per ripercorrere l’opera e il pensiero del cantautore: un grande viaggio animato da personaggi, situazioni, storie che indagano tra le pieghe più recondite dell’umanità. Gli arrangiamenti originali, nel rispetto filologico del cantautore, cercano di rinfrescare ulteriormente i suoi capolavori. Le radici “popolari” dell’intera opera di De André si rivelano tutt’altro che un limite, diventando anzi uno spazio di ricerca sonora dai risvolti sorprendenti, per uno spettacolo ricco di fascino e poesia.

con Carlo Roncaglia (voce/chitarra), Enrico De Lotto (contrabbasso, basso elettrico), Vincenzo Novelli (chitarre), Giò Dimasi (batteria, percussioni), Gianni Virone (fiati)

durata 90’


Anne Frank

di Andrea Rubagotti

Teatro a Pedali

27 Gennaio 2017 H 21, Teatro Pertini

in occasione della “Giornata della Memoria”
PRIMA REGIONALE

Tre musicisti si lanciano nella temeraria impresa di mettere in scena la tragica vicenda di Anne Frank con il solo ausilio dei loro strumenti (contrabbasso, chitarra, spazzole, vibrafono e oggetti di uso comune) e di un apparato scenico costituito da casse, bauli, rubinetti e catafalchi trafugati alla bisogna durante la loro tournée. In un concerto fantasmagorico che spazia dal tragico al grottesco, con l’ausilio di voci narranti, effetti sonori e visivi, gli spettatori saranno condotti a vivere una realtà abbastanza simile a quella che per lunghi mesi ha affrontato quotidianamente la famiglia Frank, nei suoi aspetti claustrofobici, aberranti, ma anche buffi e ludici, divenuti normali nel clima disperato e grottesco di quegli anni. L’Alloggio Segreto non è descritto o rappresentato, non c’è distanza fra attori e spettatori. Il mondo interiore – ed esteriore – di Anne prenderà vita grazie a coloro che l’ascolteranno; e vedranno attraverso i suoi occhi uno scorcio della realtà che ha vissuto.

di Andrea Rubagotti
con Alessandro Calabrese, Luca Salata,Teodoro Bonci del Bene
improvvisazioni musicali a cura di Luca Salata

durata 55’


Casa de Tabua

di André Casaca

Teatro C'art

10 Febbraio 2017 H 21, Teatro Pertini

PRIMA REGIONALE

Chi avrebbe mai detto che quella casa potesse andare cosi lontano. In una giornata iniziata come quella di ieri, non ci si poteva aspettare tanto. La cosa certa è che un incontro importante arriva dopo un lungo viaggio e così è stato. Due Mondi: Lui con la sua casa viaggiante, lei con la sua casa sonora. Lui con il suo silenzio impacciato e morbido, lei con le sue abitudini precise e ritmiche. Il loro incontro davanti allo sguardo del pubblico li rende ancora più assurdi, fragili a tal punto che i martelli ballano per loro. Vedersi dalla terrazza ma non riuscire a trovarsi davanti alla porta, pulire casa, sognare, far colazione, darsi appuntamento sotto un lampione, sopra una sedia e salutarsi. Casa de Tábua è un incontro inaspettato tra suono e gesto che rivela il lato comico dell’uomo nel quotidiano. Casa de Tábua è un luogo immaginario ma per noi così reale, che se un giorno riprendessimo quel viaggio lo vorremo portare appresso, proprio come le nostre case.

con André Casaca, Irene Michailidis
assistente Teresa Bruno
scenografia Rossella Geraldi
macchine di scena Silvano Costagli

durata 75′

bambini under 10: ingresso 1€

In occasione dello spettacolo, ti aspettiamo a  Teatro vestito con il tuo costume di Carnevale (adulti e bambini!) per portare allegria e colorare il venerdì sera in vista di un week end sereno e spensierato! Al termine dello spettacolo verranno premiati i 3 costumi più belli.

A seguire: After spettacolo curato da Pasticceria Jerry di Orbassano


L'innamorata pazza

di Mauro Piombo

Nessun vizio minore // santibriganti

24 Febbraio 2017 H 21, Teatro Pertini

Lo spettacolo racconta la storia di un quadrato amoroso tra Isabella, Orazio, Flaminia e Flavio. Innamoratisi a Parigi e separati da un destino avverso nel tentativo di rivedersi, Orazio e Flaminia decidono di dedicare le loro attenzioni a coloro che li hanno salvati: Orazio a Isabella, una schiava turca che lo aiuta a sfuggire alle catene del terribile Capitan Spavento, del quale era caduto prigioniero durante una traversata in mare; Flaminia a Flavio, un impacciato poeta il cui amore genuino la convince ad abbandonare la clausura conventuale nella quale si era rinchiusa credendo Orazio disperso. L’intreccio si complica quando tutti e quattro gli innamorati si ritroveranno a Genova. L’epica d’amore, per caso e per diletto, alla maniera della Commedia dell’Arte si snoda in mille accadimenti, rapimenti, duelli, ammazzamenti e non tace tradimenti, veleni e gelosie.

con Arianna Abbruzzese, Silvia Caltagirone, Costanza Maria Frola, Caroline F. Rocha
canti a cura di Paolo Zaltron, Orlando Manfredi
costumi Nick Costa
scenografia Marco Ferrero, Narciso Fiorio

durata 75’


Il sentiero dei passi pericolosi

di Michel Marc Bouchard

Tedacà

24 Marzo 2017 H 21, Teatro Pertini

Michel Marc Bouchard è uno fra i più noti autori contemporanei canadesi: nato nel 1958 ha iniziato la propria attività di scrittore negli anni Ottanta, imponendosi all’attenzione della critica e del pubblico con lavori incisivi nei contenuti e forti nello stile espressivo. Al centro della pièce sono tre fratelli molto diversi fra loro: Carl, il più giovane, ha aspirazioni piccoloborghesi, Ambroise, gallerista ed omosessuale, Victor, il più misterioso e colui che innesca il meccanismo drammatico. Li conosciamo nel giorno delle nozze di Carl: viaggiano assieme per raggiungere il luogo della cerimonia ma hanno un incidente e si perdono in una foresta, da cui rischiano di non far ritorno. In questa solitudine sono costretti a parlarsi: s’illuminano così, violentemente, episodi del loro passato. Primo fra tutti il suicidio del padre, avvenuto anni prima, sotto i loro occhi, su quello stesso sentiero. Un testo che rivela la solitudine dei mondi in cui spesso ci si ritrova a vivere. Personaggi, ruoli, che diventano gabbie, routine, da cui risulta impossibile distaccarsi, trovare spazi di dialogo.

con Mauro Parrinello, Andrea Fazzari, Matteo Sintucci
regia Simone Schinocca
scene Sara Brigatti
costumi Agostino Porchietto
coordinamento tecnico Giuseppe Venuti

durata 60’


Romeo e Giulietta - l' amore è saltimbanco

di Marco Zoppello (da William Shakespeare)

Stivalaccio Teatro

07 Aprile 2017 H 21, Teatro Pertini

Girolamo Salimbeni e Giulio Pasquati, sopravvissuti all’inquisizione, ripiegano sul poco onorifico mestiere dei saltimbanco…ma finalmente giunge, inaspettata, l’occasione per riscattarsi! Recitare per Enrico III, futuro Re di Francia, nientemeno che la più grande e tragica storia d’amore di tutti i tempi: Romeo e Giulietta. Ed ecco comparire nel campiello Veronica Franco, “honorata cortigiana” della Repubblica, disposta a cimentarsi nell’improbabile parte dell’illibata giovinetta. Si assiste dunque ad “prova aperta”, dove la celeberrima storia del Bardo prende forma e si deforma nel mescolarsi di trame, di dialetti, canti, improvvisazioni, suoni, duelli e pantomime.

soggetto e regia Marco Zoppello
con Anna De Franceschi, Michele Mori, Marco Zoppello
costumi Antonia Munaretti
scenografia Alberto Nonnato
maschere Roberto Maria Macchi

durata 100’


Live Show Orbassano