Les jumeaux

  • Autore: Daniele Ronco
  • Regia: Daniele Ronco
  • Con: Davide Borra, Mauro Borra
  • Elementi di scena: Lucio Lucà, Lorenzo Rota
  • Disegno luci: Marco Testa
  • Fonica: Alberto Santoru
  • Genere: spettacolo musicale
  • Durata: 70'
  • Fotografie: Claudio Bonifazio
  • Trailer a cura di: Francesco Calabrò
  • Codice opera: 921347A

Presentazione

“Les jumeaux” è uno spettacolo surreale, poetico e comico allo stesso tempo. Due fisarmonicisti gemelli raccontano con la musica e tanta magia la loro straordinaria (e vera) avventura di artisti di strada in giro per il mondo, quando avevano appena 17 anni. Sulle spalle portavano una fisarmonica e in tasca solo un sogno: vivere di musica. Dopo quindici anni i gemelli (les jemeaux) si ritrovano, uno musicista ormai di livello internazionale (Davide), l’altro filosofo e amante del teatro (Mauro), per portare sul palco lo spezzone più bello della loro vita insieme: il viaggio come artisti di strada in giro per il mondo. Due carismi che finalmente s’incontrano sotto la regia di Daniele Ronco per suonare ancora una volta il loro sogno. Si spazia dal musette francese delle giostre in legno con i cavalli ai tanghi appassionati di Piazzolla, passando inevitabilmente per lo swing e il gitano. Uno spettacolo che non vi farà stare fermi, ricco di colpi di scena.

Guarda il trailer

cronistoria

  • 03 Maggio 2019 34a replica - Teatro Il Mulino di Piossasco (TO)
  • 05 Aprile 2019 33a replica - Teatro Elios di Carmagnola (TO)
  • 17 Marzo 2019 32a replica - Teatro Ichos di Napoli
  • 16 Marzo 2019 31a replica - Teatro Ichos di Napoli
  • 28 Febbraio 2019 30a replica - Teatro Agnelli di Torino
  • 07 Settembre 2018 29a replica - Disanima Piano di Mantova
  • 02 Giugno 2018 28a replica - Teatro Fontego di S. Pietro in Cariano (VR)
  • 23 Aprile 2018 27a replica - Teatro Bolivàr di Napoli
  • 22 Aprile 2018 26a replica - Teatro Bolivàr di Napoli
  • 21 Aprile 2018 25a replica - Teatro Bolivàr di Napoli
  • 21 Gennaio 2018 24a replica - Teatro Selinus di Castelvetrano (TP)
  • 21 Ottobre 2017 23a replica - Teatro Gioiello di Torino
  • 14 Ottobre 2017 22a replica - Teatro Sociale di Pinerolo (TO)
  • 21 Maggio 2017 21a replica - Museo della Sindone (Torino Fringe Festival)
  • 20 Maggio 2017 20a replica - Museo della Sindone (Torino Fringe Festival)
  • 19 Maggio 2017 19a replica - Museo della Sindone (Torino Fringe Festival)
  • 18 Maggio 2017 18a replica - Museo della Sindone (Torino Fringe Festival)
  • 17 Maggio 2017 17a replica - Museo della Sindone (Torino Fringe Festival)
  • 14 Maggio 2017 16a replica - Museo della Sindone (Torino Fringe Festival)
  • 13 Maggio 2017 15a replica - Museo della Sindone (Torino Fringe Festival)
  • 12 Maggio 2017 14a replica - Museo della Sindone (Torino Fringe Festival)
  • 11 Maggio 2017 13a replica - Museo della Sindone (Torino Fringe Festival)
  • 26 Marzo 2017 12a replica - Teatro Civico di Moncalvo (AT)
  • 16 Marzo 2017 11a replica - Teatro Baretti di Mondovì (CN)
  • 19 Novembre 2016 10a replica - Teatro del Baraccano di Bologna
  • 18 Novembre 2016 9a replica - Teatro del Baraccano di Bologna
  • 11 Novembre 2016 8a replica - I Portici di Fossano (CN)
  • 21 Ottobre 2016 7a replica - Teatro Gioiello di Torino
  • 15 Ottobre 2016 6a replica - Teatro Pertini di Orbassano (TO)
  • 14 Ottobre 2016 5a replica - Teatro Pertini di Orbassano (TO)
  • 14 Ottobre 2016 4a replica - Teatro Pertini di Orbassano (TO) matinée
  • 06 Ottobre 2016 3a replica - Teatro di Meano (TN)
  • 29 Ottobre 2015 2a replica - Teatro Carena di Cumiana (TO)
  • 28 Ottobre 2015 Prima Nazionale - Teatro Carena di Cumiana (TO)

scheda tecnica

Referente tecnico: Marco Testa (cell. 393 6202032)

Palcoscenico:

  • Larghezza: 8m (minimo per allestimento ottimale)
  • Altezza: 5m  (c.s.)
  • Profondità: 5m (c.s.)
  • Durata montaggio: 3 ore
  • Durata smontaggio: 2 ore

 

LUCI

Si richiedono n 10 pc (come da schema allegato )per degli speciali. Dove questo non fosse possibile si richiede sempre un piazzato bianco diviso tra sinistra e destra del palco e n 5 pc ( Numeri 2,3,4,6,8 ); il tutto gelatinato con una conversione fredda.
Per l’illuminazione del fondale la compagnia avrà al seguito delle barre led.
Si richiede pertanto sul palco una presa di corrente 16 A monofase e un uscita Dmx 3 poli.
Anche il mixer luci sarà a carico della compagnia; è richiesto un trasporto dmx tra la regia e i dimmer.

 

AUDIO

Si richiede un impianto di diffusione audio adeguato alle dimensioni della sala con almeno 6 ingressi microfonici. La compagnia avrà al seguito la strumentazione necessaria per lo spettacolo composta da :

  • 2 radio microfoni ad archetto
  • 2 Radio trasmettitori per fisarmonica
  • 2 microfoni ambientali piatti fronte palco

cast

Davide Borra

10519699_10204152750652515_8722827343892730986_o_233x350(Savigliano, CN, 1979) Si diploma in fisarmonica presso il conservatorio G. Verdi di Milano sotto la guida di Sergio Scappini. Studia pianoforte con Maddalena Bresciani e Riccardo Zegna. A soli 13 anni vince il suo 1° concorso di fisarmonica ad Ilzach, in Francia. Nel 1998 è 2° al concorso internazionale di Airolo (Svizzera), 1° al concorso internazionale di Casarza Ligure e 1° al festival della fisarmonica di Erbezzo (VR). Partecipa a numerosi seminari internazionali. Tra questi vanno menzionati le lezioni con F. Fugazza (uno tra i più importanti compositori italiani per fisarmonica), con Boban Bjelic, docente di fisarmonica presso l’Accademia Musicale di Belgrado, con Neno Koychev, maestro Bulgaro (esperienza che gli ha permesso di avvicinarsi alla musica dell’est Europa) ed infine con il celebre pianista argentino Hugo Aisemberg. Nel 1996 suona presso il Teatro Colon di Buenos Aires, presso il Teatro Regio di Mar del Plata, nel 1998 presso il teatro Filarmonica di Belgrado, nel 2003, tra gli altri, presso l’Arena di Cimiez di Nizza (Francia), presso l’Arengario di Monza, Cafè de Paris di Montecarlo. È il Presidente dell’Associazione Culturale Kachupa, centro di ricerca e innovazione delle tradizioni popolari europee che ha come punto di forza la Kachupa Folk Band, formazione poliedrica che in 6 anni di vita vanta l’incisione di tre dischi e più di 400 concerti. Insieme al percussionista Carlo Bellotti ed il chitarrista Luca Allievi forma nel maggio 2008 il TrioBab, un trio eclettico che affronta un repertorio che va dal musette francese al tango argentino e con loro incide il disco “TrioBab live in studio”. Registra parti di fisarmonica in diversi lavori discografici e cinematografici tra cui “Livingston” dei Kataklò, “Corazones De Muier”, film di Davide Sordella, “Gabrovo Express” (Kachupa), “El Chupitero” (Kachupa), “Avec For” (Avec For), “Anime sole” di Aldo Valente, “TrioBab live in Studio” del TrioBab, “Brothers and Sisters” di Tony Mastrulli. Insegna fisarmonica presso il Centro Jazz di Torino dal 2002-2005; attualmente è docente di Fisarmonica presso i Civici Istituti Musicali di Saluzzo e Mondovì e la Fondazione Fossano Musica.

 

Mauro Borra

11850585_10206653669213916_206008553528095337_o_233x350(Savigliano, CN, 1979) Si forma musicalmente alla scuola di grandi maestri di fisarmonica quali Angelo Acquilini (ora fisarmonicista in Giappone) e dell’Oscar mondiale Sergio Scappini (fisarmonicista della Scala di Milano); prende parte a numerose tournée in Argentina, Serbia, Romania, Francia. A tredici anni vince il suo primo concorso internazionale in Francia. Insieme al suo gemello Davide, a 17 anni, decide di fare l’artista di strada in Francia per tre mesi: i due “jumeaux” arrivano fino a Londra. Studia pianoforte sotto la guida del maestro Ivano Ferrato. Si laurea in filosofia e insegna al liceo. La sua grande passione, oltre alla musica, è il teatro. Ha pubblicato il libro “Il mondo in un teatro. Le radici di un sogno divenuto realtà”, edizioni Impemix Visual Grafika, 2011, Torino, con la prefazione dell’onorevole Umberto d’Ottavio.